informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere un curriculum vitae per uno psicologo?

Commenti disabilitati su Come scrivere un curriculum vitae per uno psicologo? Studiare a Rieti

Vuoi capire come scrivere un curriculum vitae per uno psicologo perché sei agli sgoccioli del tuo percorso all’Università di Rieti? Il CV è il biglietto da visita fondamentale per trovare lavoro. I curriculum non sono tutti uguali, ma cambiano in base alla professione. Per quanto riguarda formattazione e informazioni dovrai seguire delle regole generali. Hai bisogno, però, di consigli specifici per esaltare al meglio le tue capacità come psicologo. Allora, armati di carta e penna e segnati i nostri suggerimenti per un perfetto CV da psicologo.

Curriculum vitae per uno psicologo: le informazioni fondamentali

Nello scrivere il curriculum devi attenerti a qualche piccola regola, come non superare le 2/3 pagine e inserire sempre le seguenti informazioni:

  • dati personali e di contatto
  • esperienze professionali
  • percorso formativo
  • autorizzazione al trattamento dei dati personali, con una dicitura simile a questa: Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679) ai fini della ricerca e selezione del personale

Suddividi il curriculum in blocchi e usa un carattere semplice, come Arial o Times New Roman. Per favorire la lettura adotta l’interlinea da 1,5 e stai molto attento anche all’ortografia. Prima di inviare il CV, infatti, ti conviene sempre controllare in modo da correggere eventuali refusi, che non colpiscono mai favorevolmente i selezionatori.

Come esaltare le esperienze da psicologo

Le esperienze lavorative sono il cuore del curriculum vitae di uno psicologo. Non è sufficiente indicare il periodo, il datore di lavoro e la mansione. Sarebbe bene spiegare in maniera molto sintetica l’attività svolta, in modo da evidenziare la propria professionalità.

Qui di seguito, ti proponiamo un esempio corretto e uno sbagliato di CV con le esperienze lavorative presentate in maniera descrittiva. È molto importante fornire anche qualche piccolo dato utile riguardo i risultati ottenuti in modo da facilitare la riuscita del colloquio.

Esempio corretto:

  • Aprile 2019 – Giugno 2021
  • Centro Mental Health
  • Contatto settimanale diretto con 20 pazienti autistici
  • Sedute di musicoterapia e arteterapia con miglioramenti evidenti nel 60% dei pazienti
  • Servizio di consulto e assistenza online e via chat

Esempio scorretto

  • Aprile 2019 – Giugno 2021
  • Centro Mental Health
  • Terapia psicologica di sostegno e consulenza online

Come vedi, il primo esempio racconta molto di più del candidato. Non solo, il selezionatore ha un’idea precisa delle mansioni svolte e ha anche un piccolo riscontro delle capacità in base ai risultati riportati. Per essere convincenti, però, bisogna dire la verità. Se vuoi sottolineare gli eventuali obiettivi raggiunti, non puoi mentire o trasformare in positivo un risultato negativo. In questo caso diventi poco credibile e la bugia ti si ritorcerà sicuramente contro.

CV psicologo alle prime armi

Ti sei appena laureato e non hai molte esperienze, ma vuoi cominciare a cercare lavoro? Allora, dovrai sottolineare molto bene il tuo percorso formativo e valorizzare gli stage, i tirocini e le piccole esperienze fatte.

Se hai fatto solo uno stage durante il periodo universitario, per esempio, devi specificare bene le mansioni svolte. Poniamo che ti sia laureato in Psicologia, Scienze e Tecniche psicologiche (L24) e abbia fatto un periodo di stage in azienda nel settore risorse umane. Hai terminato gli studi e vuoi inviare il tuo CV per lavorare proprio in questo ambito. Come esaltare la tua unica esperienza? Qui di seguito, ti proponiamo sempre la versione sbagliata e quella corretta.

Esempio giusto

  • Gennaio 2021 – Giugno 2021
  • Società Happy at Work 
  • costruzione di 3 gruppi di ascolto per dipendenti
  • somministrazione di questionari per sondare i temi della salute al lavoro
  • colloqui personali e di gruppo per il miglioramento del benessere dei dipendenti
  • introduzione di un protocollo di prevenzione dei fenomeni di mobbing

Esempio sbagliato

  • Gennaio 2021 – Giugno 2021
  • Società Happy at Work 
  • coaching aziendale e colloqui personali e di gruppo

Quali competenze inserire nel CV?

Nel curriculum vitae di uno psicologo vanno inserite anche una serie di competenze, da elencare dopo le informazioni essenziali citate sopra. Non si tratta delle cosiddette competenze tecniche, quelle cioè che hai acquisito nel tuo percorso di studi. Un selezionatore le desume dal tipo di studi che hai fatto e hai debitamente indicato.

Devi citare le cosiddette soft skills. Cosa sono? Si tratta delle qualità trasversali riguardanti la sfera personale, che per uno psicologo sono importanti. Non creare un elenco lunghissimo perché altrimenti rischi di scrivere un CV troppo prolisso e di annoiare il tuo selezionatore. Bastano un massimo di 3/5 abilità. Qui di seguito, trovi un esempio di quelle considerate indispensabili per intraprendere la professione di psicologo:

  • capacità di osservazione
  • senso critico
  • affidabilità e integrità
  • abilità di negoziazione
  • empatia
  • altruismo
  • autocontrollo emotivo e propensione alla gestione dello stress anche nelle situazioni difficili
  • valorizzazione degli altri, intesa come capacità di far emergere le esigenze di crescita dando rilievo alle abilità che ciascuno possiede
  • propensione all’ascolto e al dialogo
  • capacità di pensiero analitico
  • capacità di creare intorno a sé un clima di fiducia

Allora, sei pronto a scrivere il tuo curriculum vitae da psicologo?

Credits immagine: DepositPhoto.com/MinervaStock

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali