informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Visitare Rieti: consigli per studenti e residenti in città

Commenti disabilitati su Visitare Rieti: consigli per studenti e residenti in città Studiare a Rieti

Vorresti visitare Rieti e stai cercando qualche consiglio per il tuo itinerario?

Dal centro storico di Rieti alla Rieti sotterranea, in questa guida ti illustreremo le mete da non perdere per godere appieno delle bellezze della città e del territorio.

Rieti è ricca di risorse: che tu sia un residente o un turista, potrai trovare tra le vie del centro storico tanti monumenti, palazzi e locali caratteristici dello stile della città.

Se sei curioso, vediamo insieme cosa visitare a Rieti, quali attrazioni inserire assolutamente nel tuo itinerario e cosa mangiare per assaporare la cucina della tradizione reatina.

La nostra guida alle attrazioni da visitare a Rieti

Dai monumenti e luoghi di interesse alle aree naturali, passando per il buon cibo, ecco cosa fare a Rieti se vuoi scoprirne tutte le bellezze.

Itinerario Rieti e dintorni

Partiamo innanzitutto specificando qual è il contesto dove si trova Rieti. La città, infatti, è la più importante della regione storica della Sabina e sorge nella ricca Piana Reatina, ai piedi del Monte Terminillo, dove scorre il Fiume Velino.

Rieti in età classica era ritenuta “l’ombelico d’Italia” e può vantare origini storiche più antiche persino di Roma. Ecco perché tra storia e cultura, cose da vedere a Rieti non mancano di certo. Andiamo a scoprirle insieme.

  • Cattedrale Basilica di Santa Maria Assunta: la cattedrale è uno dei punti di riferimento più importanti della città per quanto riguarda l’arte sacra. Edificata tra il 1109 e il 1225, presenta un esterno in stile romanico e un interno barocco. All’interno della Chiesa potrai ammirare sculture di Federico di Filippo di Ubaldo da Firenze, Gian Lorenzo Bernini, Giovanni Antonio Mari e Lorenzo Ottoni, nonché dipinti di Antoniazzo Romano, Andrea Sacchi, Francesco Romanelli, Lattanzio Niccoli e Vincenzo Manenti;
  • Palazzo Vescovile: costruito nel 1283 per accogliere la curia papale, il Palazzo è stato la dimora di diversi pontefici. Al primo piano dell’edificio si trova il salone delle udienze, che dal 2005 ospita la pinacoteca del museo diocesano;
  • Palazzo Comunale: sede del municipio e del museo civico, l’edificio è il frutto di numerose opere di ristrutturazione di una struttura risalente al XIII secolo. La facciata presenta uno stile tardo barocco con due ordini di finestre, e culmina in un piccolo campanile. Sotto al portico, al pianterreno, puoi ammirare un busto di Giuseppe Garibaldi e uno di Vittorio Emanuele II;
  • Monumento nazionale alla Lira: situato in Piazza Cavour, il monumento è un omaggio alla lira italiana, inaugurato il 1º marzo 2003 all’indomani dell’introduzione dell’Euro. Disegnata da Daniela Fusco, l’opera rappresenta l’Italia turrita che sostiene una grande moneta da una Lira, mentre su uno dei  drappi che l’avvolgono vi è la scritta “L’Italia per la Lira”.

Oltre a monumenti e palazzi signorili, a Rieti non mancano aree naturali e spazi verdi da visitare. Tra le riserve naturali più importanti da visitare a Rieti e dintorni:

  • Monte Terminillo: la terza vetta più alta del Lazio rientra quasi totalmente nel territorio del comune di Rieti. la località è molto frequentata sia durante la stagione invernale, per via delle strutture sciistiche, sia durante la stagione estiva, per godere della bellezza del paesaggio;
  • Riserva parziale naturale dei laghi Lungo e Ripasottile: nel cuore della Piana Reatina, distante una manciata di km dalla città, puoi ammirare questa bellissima riserva di bacini d’acqua naturale. Accanto ai due laghi, diverse specie di flora e di fauna e spazi verdi incontaminati, perfetti anche per un pomeriggio di studio all’aperto;
  • Cammino di Francesco: si tratta di un pellegrinaggio che ripercorre i passi di San Francesco d’Assisi nella Valle Santa toccando i quattro santuari francescani (Greccio, La Foresta, Fonte Colombo e Poggio Bustone) e altri luoghi simbolo del francescanesimo. Ideale per un viaggio spirituale alla scoperta di se stessi e della natura circostante.

Cosa mangiare a Rieti

Ora che abbiamo visto qualcosa in più su cosa visitare a Rieti, vediamo quali prelibatezze e piatti tipici reatini assaporare nell’ombelico d’Italia.

La cucina reatina ha origini molto antiche e costituisce una delle migliori attrattive del territorio. Se ti stai chiedendo dove mangiare a Rieti, le numerose osterie e trattorie a gestione familiare sono la scelta migliore per assaggiare le migliori ricette della tradizione.

Tra i piatti tipici del territorio reatino, menzioniamo:

  • Spaghetti all’Amatriciana: nati nel territorio di Amatrice, da cui prendono il nome, gli spaghetti all’Amatriciana combinano magicamente salsa di pomodoro, guanciale, pecorino e spezie;
  • Fregnacce alla reatina: pasta fresca tipica della zona a base di farina, acqua e sale e condita con un sugo di carne e pecorino grattugiato;
  • Strengozzi alla reatina: altra pasta tipica di Rieti fatta con acqua, farina e sale e condita con un sugo a base di grasso del prosciutto, olio d’oliva, prosciutto a cubetti, peperoncino, pomodoro e piselli.

Hai le idee più chiare su cosa visitare a Rieti e dintorni?

Tra paesaggi unici, cibo genuino e cultura siamo certi che trascorrerai delle giornate indimenticabili.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali