informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Laurearsi in economia a 40 anni: ecco perché può essere una mossa vincente

Commenti disabilitati su Laurearsi in economia a 40 anni: ecco perché può essere una mossa vincente Studiare a Rieti

Laurearsi in economia a 40 anni non è un’impresa impossibile. Il mondo del lavoro in continua evoluzione pretende una specializzazione sempre maggiore. Se si rimane impantanati nelle conoscenze acquisite anni prima da studenti, sarà difficile dare una spinta alla propria carriera. La prima cosa da fare è abbandonare qualsiasi paura legata a una laurea in economia a 40 anni.

L’età non è un deterrente. Non è vero, infatti, che lo studio è appannaggio solo di una mente giovane e fresca. Leggi qui di seguito la nostra guida per scoprire perché laurearsi in economia a 40 anni è una decisione strategica che ti consentirà di migliorare la tua vita lavorativa.

Laurea in economia a 40 anni: l’età non è un limite

La laurea a 40 anni non è una vetta impossibile da scalare per una serie di ragioni:

  • maggiore velocità nella comprensione dei concetti
  • maturità superiore grazie all’esperienza acquisita
  • maggiore capacità di organizzare il tempo per raggiungere i propri obiettivi
  • tendenza al problem solving più acuita

Il cervello, inoltre, non si sviluppa e non invecchia in maniera costante. Alcune abilità sono più spiccate a 20 anni, mentre altre possono subire un’evoluzione ulteriore a 70 anni. A 20 anni, per esempio, si è bravissimi a ricordare fatti e persone, a ripetere la trama di una storia e a collegare eventi. A 35 anni, invece, si raggiunge il massimo della capacità nel fare calcoli. Questo picco rimane invariato fino ai 55 anni. A rivelarlo è stata una ricerca del MIT (Massachusetts Institute of Technology) in collaborazione con il Massachusetts General Hospital. Ecco perché laurearsi in economia a 40 anni è davvero un’ottima scelta: l’età è quella giusta per avere a che fare con i numeri!

Vuoi un’altra ragione per riprendere a studiare? La formazione continua riduce il rischio di demenza legato all’avanzare dell’età. È vero a 40 anni è presto per porsi questo tipo di problema, ma è anche vero che non esiste un’eta per fare prevenzione.

Studio facilitato dalla didattica a distanza

Laurearsi oggi con lavoro e famiglia è molto più semplice che in passato. Una volta superato il dubbio riguardante l’età, resta un altro problema da scardinare. A 40 anni è abbastanza normale avere famiglia, figli e  lavoro. Come fare? La soluzione è l’università a distanza.

A differenza del passato è diventato più semplice conciliare studio, lavoro e vita privata proprio grazie alle formule proposte da università come Unicusano. Poter seguire le lezioni online, consultare i materiali didattici e fare le esercitazioni senza spostarsi da casa è un grande vantaggio in termini di tempo, e anche di fatica.

I permessi per sostenere gli esami

Da lavoratore-studente, inoltre, sei tutelato dalla legge che favorisce quanti decidono di riprendere gli studi. Le aziende cioè concedono un certo numero di ore nel caso di lezioni da seguire in sede e un certo numero di giorni per sostenere gli esami.

Sono previsti, per esempio, dai 5 ai 10 giorni di permessi giornalieri per fare gli esami. Ovviamente, la legge stabilisce anche le modalità di richiesta. Cosa significa? I giorni di permesso andrebbero sempre concordati con il datore di lavoro, mantenendo uno spirito collaborativo con l’azienda. Da lavoratore cioè ti confronti con i tuoi superiori per conciliare le tue esigenze con i picchi lavorativi e con i turni degli altri colleghi. Di solito, comunque, vanno richiesti con almeno 24 ore di anticipo.

Chi può usufruire di queste agevolazioni? Qui di sotto, le categorie a cui sono concessi i permessi studio:

  • lavoratori con contratto a tempo indeterminato sia part time che full time
  • lavoratori iscritti a corsi universitari, pubblici o privati, legalmente riconosciuti

Perché laurearsi in economia a 40?

Quando si prende la decisione di cominciare o ricominciare a studiare, la facoltà a cui iscriversi è  una questione molto importante.

Perché proprio economia? Una serie di indagini ha dimostrato come nei prossimi anni il fabbisogno di laureati in questo settore sarà in continua crescita. In linea generale, inoltre, i neolaureati in economia trovano lavoro più facilmente. Il tasso di occupazione registrato da Almalaurea nel 2016, per esempio, è davvero positivo.  A un anno di distanza dal conseguimento del titolo magistrale trova lavoro il 77,5% degli studenti laureati in scienza dell’economia e l’87,7% di quelli laureati in finanza.

Se vuoi iniziare il tuo percorso universitario per cambiare lavoro, si tratta indubbiamente di dati molto incoraggianti. Tra l’altro, puoi notare lo scarto occupazionale esistente tra due lauree dello stesso ambito ma con specializzazioni diverse. Ed è proprio questo l’aspetto positivo della laurea in economia: la possibilità di avere un’ampia scelta di corsi tra cui scegliere. Grazie all’avvento del digitale, questa materia ha subito un’importante evoluzione con un conseguente ampliamento del ventaglio delle opportunità di carriera. Questo significa che avrai corsi incentrati su finanza e trading online oppure corsi su economia e innovazione digitale.

I corsi di economia per la laurea a 40 anni

Se hai deciso di fare il grande passo, devi informarti assolutamente sui corsi triennali e magistrali disponibili. Puoi concentrarti cioè su:

  • economia aziendale
  • economia e management
  • economia e finanza
  • economia del turismo
  • economia e commercio

I corsi istituiti negli ultimi anni, inoltre, tengono conto delle innovazioni introdotte nel mercato del lavoro e offrono una formazione che consente di ricoprire ruoli moderni e inesistenti fino a qualche anno fa. Un corso come quello in economia e management, per esempio, può includere un esame come economia circolare e smart city oppure un esame come economia e digitalizzazione. Se desideri lavorare in realtà moderne, come società di big data, agenzie di marketing, imprese digitali ed e-commerce, i moderni corsi di studio in economia sono la scelta più indicata.

Le carriere lavorative possibili

Laurearsi a 40 anni significa aumentare le proprie chance di migliorare la propria posizione lavorativa all’interno dell’azienda per cui si lavora già. Sarà cioè possibile proporsi per ruoli nuovi, diversificare il proprio carico di responsabilità, cambiare settore o accedere a scatti di carriera, impossibili in assenza di un titolo di studio specialistico.

Non solo, sarà più semplice anche allargare i propri orizzonti cambiando lavoro. La laurea in economia, infatti, dà accesso a tante professioni decisamente innovative:

  • account manager – responsabile gestione, mantenimento e ampliamento della clientela
  • product manager – responsabile prodotto
  • e-commerce manager
  • trader online
  • project risk manager  – individua e analizza i potenziali rischi a cui potrebbero essere soggette le aziende
  • data specialist – analista che studia i dati per proporre strategie aziendali
  • business analyst – esperto che si occupa di migliorare l’attività commerciale dell’azienda
  • manager culturale – gestisce e organizza grandi eventi socio-culturali

A questo piccolo elenco si potrebbero aggiungere anche professioni ancora più moderne, come gli operatori nel settore delle criptovalute.

Come cambiare lavoro a 40 anni con la laurea

L’aspetto che spaventa di più chi decide di laurearsi per cambiare lavoro è il pregiudizio legato all’età, vale a dire “tra me e un 30enne sceglieranno sempre il 30enne”. Ebbene, non solo devi abbandonarlo, ma devi anche usare l’età come punto di forza. Quando ti presenti davanti a un potenziale datore di lavoro, cogli l’opportunità di capovolgere il pregiudizio a tuo vantaggio, sottolineando l’esperienza cumulata, la flessibilità e la capacità di mettersi in gioco e imparare cose nuove, comprovata proprio dal titolo di studio acquisito in età adulta.

Per affrontare i colloqui ancora più preparato, inoltre, puoi provare a rivolgerti a consulenti e agenzie che forniscono aiuto per superare la paura di “essere troppo adulti” per trovare un nuovo lavoro più soddisfacente.

Cosa ne dici: proverai a iscriverti al corso di laurea in economia?

Credits immagine: DepositPhoto.com/Photography33

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali